« Torna alla lista

Antonella Pagano

«Figlia di terra italiana, appulo-lucana. È poeta dei territori fisici e dell’anima. Pudore e coraggio tessono il suo mantello. Inequivocabili inni alla vita sono le sue liriche, sì come la sua calligrafia, curata, decorata, musicale finanche nel tratto, oltre che nel senso, lieve nel gesto… così appare nei filmati che la riprendono sui calanchi lucani ove scrive con salsa di pomodoro ed estratti di basilico e rosmarino. Genera “Alfabeti”: di terra, di corpo, di pane quotidiano e scrive, evoca… scrive e narra!».

quel rilucere di perla, colloquio tra me e me YouTube