« Torna alla lista

EMILIO FERRO

Nato a Tunisi nell’ottobre del 1956, da famiglia italiana di origine siciliana, costretta nel 1962 a lasciare la Tunisia per rimpatriare in Italia. Di carattere socievole, gioviale, attraverso la scrittura trasforma in versi una certa sua innata malinconia. Nel 2007 viene colpito da una grave emorragia cerebrale, seguiranno sei lunghi anni di riabilitazione, che lo vedono costretto a lunghe sedute di fisioterapia, e ad affrontare varie terapie di recupero delle sue capacità psichiche e intellettive.

01 Oltre le colonne dell’infinito
02 Oceani profondissimi e scuri
03 Quando la vita è difficile
04 Il cecchino
05 Alleluya è vita
06 Fiocchi di speranze e sogni
07 Tartaruga terapeutica
08 Le rondini di via Giacomelli
09 Il colmo e la nemesi
10 Il futuro
11 Il rincoglionito
12 Il sale
13 Rapire il cuore