« Torna alla lista

EVA POLLI

«Nata il 9 aprile 1953 a S. Giustina (BL) residente a Malè (TN). Sì, mi chiamo Eva. Niente di che se non fosse per la convinzione che la mia personalità sia stata profondamente segnata da questo nome che fa tutt’uno con le aspettative, le realizzazioni e il carattere che mi ritrovo. Negli anni Cinquanta/Sessanta Eva era un nome piuttosto raro e che prestava il fianco a mille battute fra cui mio malgrado ho dovuto destreggiarmi. Inoltre Eva ha innescato anche una sfida a distanza con il peccato e con la scomoda spigolosità derivante dal gusto del proibito che sicuramente ha pungolato la mia passione per la poesia».

01 Familiarità
02 Bolle di sapone
03 Vaghezza di neve
04 Bianchi cristalli
05 Su e giù
06 La forza della neve
07 Unicità
08 Sofficità cercasi
09 Il sentore della vita che va
10 Presagio
11 Nell’erta di muri dirupati
12 Straordinaria idea
13 Concitazione del vivere