« Torna alla lista

Felicetta Licia Mazza

Scrittrice, poetessa, nasce a Mola di Bari il 3 gennaio 1945, da una famiglia di origini calabresi. Interrompe gli studi universitari per dedicarsi alla famiglia e, soprattutto, ai suoi tre figli. Successivamente lavora presso l’Università degli Studi di Bari come Funzionario Tecnico. Vincitrice di diversi premi letterari tra cui: Premio Nicola Martucci, Premio Osservatorio (Valenzano, BA). Primo Premio del II Concorso Letterario di poesie BONA SFORZA (con la poesia “Mani”). Menzione d’onore all’ottavo concorso internazionale di poesia inedita “Il Federiciano”. Nominata “Poeta Federiciano”. Le sue liriche delicate ed essenziali, dalle quali emerge un lungo percorso di ricerca interiore ed una singolare sensibilità artistica e narrativa, rivelano un’attenta osservazione del mondo, della natura e della storia, ed una profonda consapevolezza del proprio fiume interiore.

01 Non spegnere l'arcobaleno
02 Alla tua donna
03 Incontrami in un sogno
04 Quella ragazza degli anni sessanta
05 Tra te e me l'oceano
06 Il passato non tace
07 Erano quei giorni