« Torna alla lista

FRANCESCO GIUSEPPE LOSETO

In arte Post Millenni. Insegnante di musica ora in pensione. Cita alcuni lavori svolti. Nel 1967 “Un disco per l’Italia” con “T’incontrò” arrivando tra i finalisti, segue 1973 “Nidi Canori” raccolta di canti per i bambini e altro, 1978 incarico come supplente in una scuola terminando con un coro a una manifestazione “Il coretto” e premiato dalla scuola con una pergamena scritta in gotico a mano. Subito dopo pubblicava un quarantacinque giri, il suo primo LP con sole musiche e ne seguono tante altre, 1986 pubblicazioni di un semplice metodo per i ragazzi “MondialMusic”, ideatore del “Festival delle Stagioni” e di un “Sistema di Valutazione”. Seguono pubblicazione privata di alcune sue massime su un libretto sportivo, “Momenti di profonda Spiritualità” e “U quadèerne mì” (Il mio quaderno), due libri di poesie: “2018 L’infinito dei miei limiti” e “2019 Zibaldone”, tante altre poesie inserite in altri libri con autori vari. Con Editrice Pagine ha pubblicato poesie sull’agenda del 2020. Continua a lavorare e incidere una marea di sue composizioni, (sino a oggi circa duemila e pubblicate in privato circa mille) poesie e pitture “Astrattismo Spirituale” fatte al computer e tant’altro per non fare un torto alla società. Si è districato come ha potuto in questa giungla civile.

Bari, mercoledì 17 giugno 2020

01 Novella
02 Finiresti
03 Sospeso
04 La solitudine
05 Consigli
06 Piangi
07 Racconto