« Torna alla lista

FRANCO PICINI

«Per l’anagrafe di Sulmona sono Franco Picini, ma in realtà sotto questo nome nascondo infiniti piccoli e grandi cambiamenti e non tutto conosco, ora, di quello che sono divenuto. Il noto è un susseguirsi, dopo aver soddisfatto le voraci quotidiane fatiche della vita, di irresistibili passioni e, tra le tante, due su tutte: la montagna e la poesia. Scrivendo poesia, da non poeta quale sono, cerco di scavare nelle zone più profonde della mia esistenza e ciò mi fa sentire pienamente vivo, sia nei momenti della gioia che in quelli del dolore. Con i versi avverto di riuscire a ricucire certe lacerazioni esistenziali, colmare le secche del cuore e armonizzare il ritmo del mio essere qui, in questo mondo. La montagna, al contrario, mi offre quel distacco dalle cose della vita umana che mi permette di accettarmi meglio e, per ora, tanto mi basta».

01 Dialogo con il dolore
02 Rondini
03 Basta una Valle
04 Domande di novembre
05 Invito a cena
06 Luci e colori della mia vita
07 Mancanze