« Torna alla lista

Giovanni Fianda

(Leonforte, 28/06/1994) «Per gli amici e i miei demoni interiori mi chiamo Flavor Von Graves. Mi reputano un grande cinefilo (non gli do minimamente torto). Ho un eremo personale fatto di matite e di fogli sparsi in giro: è lì che vivo».

01 Presagio fortuito di una morte annunciata
02 Viaggio di specchi dipinti
03 Cera liquida
04 Confidenze celestiali
05 Oppio
06 Delirium tremens
07 Apatia