« Torna alla lista

GIOVANNI SAMUELLI

«Nasco nel 1951, sono un epistemologo, vivo a Milano. Scrivo poesie da sempre e pubblico molto raramente. Per me’ la poesia è una visione, una invasione di campo delle parole In una immagine della mente, percepita con il corpo. Un impulso al movimento. È l’unica forma espressiva che contiene una chimica eversiva e l’unica espressione umana che manipola lo spaziotempo…».

01 TEMPO DI CORONAVIRUS, TEMPO DI MORTE E DI RESURREZIONE Il contagio
02 Coronavirus
03 Paura
04 Virus
05 Pecore sacrificali
06 Morte nel Sael
07 Ciao vorrei poterti parlare ancora
08 Nel vento