« Torna alla lista

GIOVANNI TORTI

Classe ’95. Laureato in psicologia, prosegue i suoi studi all’Università di Pavia rincorrendo l’agognata disoccupazione. Coltiva un’insaziabile nevrosi riordinando l’oscura selva della propria mente in un giardino alla francese e, con lo zampino di un’analisi, si diletta nel poetar il sintomo.

01 Àncòra
02 Un amore che fa muro
03 L’elegante soluzione delirante
04 L’ombra della Follia
05 L’inconscio a cielo aperto
06 Contadin del proprio giogo
07 Corpo estraneo
08 Una crepa nell’intima giuntura
09 Oblio