« Torna alla lista

ITALO RAPPAZZO

Nasce a Cagliari da genitori siciliani. Si stabilisce, durante la guerra, a Messina, città d’origine della famiglia. Si laurea in ingegneria all’Università Federico II di Napoli. Si impiega all’Enel e la sua attività si svolge nelle centrali termoelettriche della Sicilia Orientale. Scrive poesie di genere vario in rima o con versi liberi, molte delle quali fanno riferimento a luoghi o esperienze vissute. Le poesie presentate nel prosieguo: la prima, in rima, si riferisce al suo soggiorno napoletano. La seconda serie, in versi liberi, nel ricordo degli impianti, frutto del genio umano, è dedicata a tutti i tecnici e alle maestranze che per anni hanno condiviso la sua attività lavorativa. Le sue poesie e alcuni suoi scritti sono pubblicati sul web: “Le poesie di Italo Rappazzo” e su “Messina Ieri e Oggi” alle voci: L’angolo della poesia e la Pagina culturale.

01 Un presepe napoletano
02 I CANTI DELL’ENERGIA (IL NUOVO OLIMPO) LA CENTRALE TERMOELETTRICA La dea Caldaia
03 I Ventilatori d’Aria
04 La Valvola di Sicurezza
05 La dea Turbina
06 Il dio Alternatore
07 Il dio Trasformatore
08 Il Sistema di Regolazione
09 Il Circuito Acqua di Mare
10 La stazione elettrica