« Torna alla lista

Luigi Longobardi

«L’autore ha una pancia anacronistica e va in giro dicendo di essere un poeta fondamentalmente retrattile. Recita i suoi versi mentecatti standosene in equilibrio su una gamba sola. Ma poi si stanca e la sua voce diventa pioggia in un annaffiatoio. Recentemente, ha incontrato lo Yeti in un negozio di scarpe a Sulmona e ha voluto declamargli per forza una sua sciocca poesia sulla caduta dei capelli nella Grecia arcaica».

01 Tiro alla fune YouTube
02 Tifone YouTube
03 Molliche di pane YouTube
04 Le cifre del collasso YouTube
05 Il perimetro ingenuo del mondo YouTube
06 Assiduo teatro YouTube
07 L’iguana
08 Fioritura YouTube
09 Amelia YouTube
10 Un fazzoletto YouTube
11 Tradimento YouTube
12 Come un prologo YouTube
13 La verità muore YouTube
14 Rimpianti YouTube
15 Postilla YouTube
16 Angustia YouTube
17 Illuminismo YouTube
18 Tavola da surf YouTube
19 Più di un cane YouTube
20 Poesia in tempo reale YouTube
21 L’intervista
22 Osso sacro YouTube
23 imminente YouTube