« Torna alla lista

Roberto Mani

«Sustinente, Mantova, sette di sera, casa dei neo-nonni materni. Camera da letto, Sabato santo: 1975. Il vagito che si sente è il mio. Violino all’Accademia, poi il rock, da adolescente e il basso elettrico. Le prime canzoni e i primi passi da autore. Passano anni e un amico ci lascia, per sempre, e del rock rimangono solo i testi: quelli veri, quelli che non legge nessuno, quelli che ti fanno compagnia la notte, cadono come pioggia e formano un mare che non si prosciuga più».

01 Tutto qui YouTube
02 Crescere YouTube
03 Bussano YouTube
04 Nella nebbia YouTube
05 Altalena nella neve YouTube
06 Io son quello con le chiavi YouTube
07 iSelfie YouTube