« Torna alla lista

ROSALBA GUARINO

«Nata a Bisacquino il 17/10/1958. Insegnante. Dedico questa silloge a Filippo “mio padre, che continua a parlarmi ancora da lassù”, e alla mia mamma Pasqua, “donna forte e amorevole”. Loro mi hanno insegnato con gli esempi di vita, senza saperlo, ad essere poeta, a sentire e manifestare con umiltà di cuore emozioni e sentimenti. Ringrazio Marina Caronia Angitta e Giovanna Di Giovanna per la disponibilità e la collaborazione…».

01 Nel silenzio la musa
02 Ti parlerò un po' di me
03 Acqua viva
04 Vecchie foto
05 A colori
06 Autunno
07 La matta
08 Hai ragione sai
09 Ci sono giorni
10 Sogni rubati
11 Guerriera
12 Non ricorda (Alzheimer)
13 Clown
14 Rinasci donna
15 Abbanono (barconi)
16 Se questo è un uomo (per ogni vita innocente vittima del terrore)
17 Papaveri
18 Dialogo tra un uomo e la morte (visione laica)
19 L'assenza
20 Vorrei
22 Ti lascerò andare
23 Tracce