poesia - poesia italiana - poeti italiani - cultura poetica - rivista di poesia - approfondimento letterario - elio pecora - alda merini - poeti e poesia

Poeti e Poesia, la rivista

Poeti e Poesia significa visibilità

All’interno del nostro portale offriamo uno spazio personalizzato di pubblicazione, un vero e proprio sito internet in piena regola, che rappresenti l’autore a tutto tondo (sezione Siti della Community), una pagina web, un piccolo spazio di pubblicazione personalizzato (sezione Vetrina dei Poeti). Si aggiunge come opportunità anche il nostro programma televisivo culturale dedicato alla poesia, con la partecipazione attiva dei nostri lettori che possono leggere le proprie opere in diretta.

Poeti e Poesia significa Approfondimento

Approfondimento poetico e letture stimolanti: interviste a poeti viventi (abbiamo intervistato poeti quali Alda Merini e Mario Luzi), monografie tematiche che vanno dai classici ai contemporanei, poesia straniera tradotta dai poeti del momento con testo a fronte originale, saggi e recensioni. Testi che si rivolgono agli amanti della poesia e a tutti coloro che semplicemente hanno voglia di approfondire le tematiche ad essa inerenti.

 

Poeti e Poesia n°23 Poeti e Poesia n°24 Poeti e Poesia n°25

 

Poeti e Poesia significa Pubblicazione

Invitiamo i nostri lettori che scrivono poesie a partecipare in prima persona, perché pubblichiamo i loro inediti (rubrica Segnalazioni e Otto poeti scelti da Elio Pecora), riportiamo concorsi e premi letterari, la maggior parte dei quali a partecipazione gratuita, riserviamo uno spazio a chi scrive poesia in dialetto (rubrica Versi Vernacolari), ai poeti esordienti giovanissimi fino ai venti anni (rubrica Poeti in Erba), a chi scrive articoli e saggi brevi e a chi ha già pubblicato raccolte personali (rubrica Recensioni).

Poeti e Poesia significa Prestigio

Il nostro è un contesto di serietà, professionalità e qualità del lavoro editoriale. La rivista è attualmente diretta da Elio Pecora, noto poeta contemporaneo italiano, biografo e critico ufficiale di Sandro Penna, ha pubblicato con Mondadori e collaborato con la Rai e con “Repubblica” e ad essa collaborano esperti del settore quali Bianca Maria Frabotta , Roberto Deidier, Renato Nisticò, Plinio Perilli, Valentino Zeichen, Daniela Marcheschi, Giacomo Marramao.

Poeti e Poesia significa Emozione

Perché è una rivista che, nell’attuale momento culturale che dedica un sempre più esiguo spazio alla poesia e ne limita la diffusione, cerca di diventare un vero e proprio punto di riferimento a livello nazionale per tutti coloro che si sentono investiti da questa passione. Il nostro scopo principale è quello di scavare nei cassetti degli autori e portare alla luce la poesia contemporanea. Ci rivolgiamo ai poeti e parliamo dei poeti perché sono coloro che rendono visibile agli occhi degli altri ciò che solo loro riescono a vedere.

 

Direttore:

ELIO PECORA

Redattori:

ROBERTO DEIDER
DANIELA MARCHESCHI

Direttore Responsabile:

LETIZIA LUCARINI

QUADRIMESTRALE
ANNO 2012
Pagine
via G. Serafino, 8
00136 ROMA

 

NUMERO 22:

La poesia che si pensa, Biancamaria Frabotta Omaggio a Emily Dickinson Poeti italiani, Massimo Bocchiola, Ottavio Fatica, Luigi Fontanella, Guido Mattia Gallerani, Domenico Ingenito, Mario Santagostini, Irene Ester Leo, Monica Martinelli, Paola Minucci, Andrea Orlandi, Ivan Pozzoni, Laura Sagliocco, Cristina Vidal Sparagana, Elisa Veronica Zucchi.

Poeti stranieri, James Cascaito: nella traduzione, di Giuliana Lucchini, Miki Khalvati: nella traduzione, di Eleonora Chiavetta, Daniel Samoilovich: nella traduzione, di Francesco Tarquini, T.S.Eliot: Poesie giovanili tradotte, da Giancarlo Covella.

Da leggere e da rileggere, Dario Bellezza Saggi e recensioni, Paolo Lagazzi: Luigi Fontanella dai versi al romanzo, Enzo Rega: Appunti sulla poesia lusitana del Novecento, Lavinia Spalanca: I versi a Dina di Camillo Sbarbaro, Teresa Spignoli: Le performance di poesia visiva e lo spazio urbano (1960-1970).

Periscopio, Roberto Deidier: Valentino Zeichen, Baldo Meo

NUMERO 23:

La poesia che si pensa, Czeslaw Milosz Poeti italiani, Sebastiano Adernò, Amedeo Anelli, Pier Luigi Bacchini, Francesco Balsamo, Irene Baccarini, Mariella Bettarini, Donatella Bisutti, Alessandro D’Agostini, Claudio Gargano, Sonia Gentili, Rosaria Lorusso, Beatrice Niccolai, Silvio Ramat, Maurizio Soldini, Paolo Statuti, Bianca Tarozzi.

Poeti stranieri, Julien Burri: tradotto da Elio Pecora, Vicente Cervera Salinas: tradotto da se stesso, Emily Dickinson: tradotta da Gandolfo Cascio, Sandro Penna: tradotto da Alexander Booth.

Da leggere e da rileggere, Gaio Fratini Saggi e recensioni, Marco Aragno: Vittorio Sereni, il poeta dell’incertezza, Paolo Di Paolo: Ungaretti e Roma, Noemi Paolini Giachery: Montale e Ungaretti leggono D’Annunzio, Fabio Pierangeli: Carlo Michelstaedter e l’esule straniera.

Periscopio, Roberto Deidier: Seamus Heaney, Anna Cascella Luciani

NUMERO 24:

La poesia che si pensa, Daniela Marcheschi Note e noterelle sulla poesia Poeti italiani, Annalise Alleva, Alberto Bertone, Giovanni Bracco, Tiziano Broggiato, Anna Buoninsegni, Sergio Costa, Riccardo Duranti, Federico Facchini, Mauro Ferrari, Alessandro Fo, Fabio Franzin, Vivian Lamarque, Baldo Meo, Carmelo Princiotta, Giancarlo Sissa, Marco Vitale.

Poeti stranieri, Serge Basso de March: nella traduzione di Elio Pecora, Gaio Valerio Catullo: nella traduzione di Gandolfo Cascio, Aurelio Gonzàles Ovies: nella traduzione di Igor Esposito, Mick Imlah e Massimo Bocchiola Da leggere e da rileggere, Aldo Palazzeschi.

Saggi e recensioni, Alessandro Giammei: Toti prima dei topi. “I segni della corda” di Scialoja, Giuseppe Marchetti: Un mare del Novecento. Naufragi e ossi, Paola Maria Minucci: Per un’introduzione alla poesia di Elitis.

Periscopio, Roberto Deidier: Silvio Ramat, Gian Mario Villalta