poesia - poesia italiana - poeti italiani - cultura poetica - rivista di poesia - approfondimento letterario - elio pecora - alda merini - poeti e poesia

Macondo

E’ possibile acquistare i singoli volumi sia direttamente all’interno di questa nostra libreria virtuale che su Amazon. Questo progetto nasce per dare, in un tempo di buio culturale, la possibilità di avere, anche se piccolo, un compenso. La nostra casa editrice crede che, nonostante tale buio devastante, un poeta possa ancora avere un riconoscimento economico dalla vendita delle proprie poesie. Grazie alla libreria virtuale di Poeti e Poesia ed alla Collana di Poeti, i nostri autori avranno lo spazio che, ormai, le librerie reali hanno tolto alla poesia contemporanea.

«Il mondo era così recente, che molte cose erano prive di nome, e per citarle bisognava indicarle col dito».

In questa maniera Gabriel García Márquez descrive la realtà magica della “città degli specchi”, Macondo, dove ha inizio e si ambienta il suo più celebre romanzo, Cent’anni di solitudine
e dove, metaforicamente, avrebbe inizio la “narrazione” stessa, nel suo significato più intimo e, allo stesso tempo, universale. Riscoprire, dunque, il linguaggio incodificabile che
questa sorgività del mondo esprime attraverso di noi, decifrare questa intenzionalità genuina e primigenia che sta alla base della scrittura, è quello che ci proponiamo attraverso
questa nuova collana di narrativa.

E lo facciamo attraverso le voci che ci hanno più suggestionato, colpito, emozionato. Poiché: «La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla».

Gabriel José de la Concordia García Márquez,
Cent’anni di solitudine, 1967

Autori